Archivi per la categoria ‘Strumenti Finanziari’

L’anno in corso si sta per chiudere con 370 obbligazioni subordinate di banche Italiane in circolazione per un importo complessivo di 60,5 miliardi di Euro, stime sostanzialmente in linea con l’ultima rilevazione Bankitalia e cioè 61 miliardi, risalente al 2013. A quel tempo la quota in mano al pubblico retail era pari a 35 miliardi, quindi oltre la metà.


SPONSOR

SPONSOR


Le nuove regole circa gli asset da ricomprendere nel patrimonio delle banche e quelle sul loro salvataggio, hanno apportato modifiche sostanziali. Qual è ora la situazione dei detentori dei bond subordinati ancora in circolazione? Secondo le elaborazioni di Consultique il 90% del totale è stato emesso dalle banche di maggiori dimensioni, un insieme che somiglia molto ai 15 istituti di credito oggetto degli stress test europei.

Leggi il resto di questo articolo »


SPONSOR

SPONSOR


Rating 3.00 out of 5

Il mercato degli ETF,  continua la sua espansione:  due società di diritto lussemburghese, la Woodpecker Capital Sa e Alessia Sicav  hanno quotato,lo scorso 29 settembre, tre comparti ciascuna sul segmento di ETFplus dedicato ai fondi comuni d’investimento, quest’ultimo aperto il 1 dicembre 2014.

Il mercato ETFplus è  il mercato di Borsa Italiana, regolamentato, autorizzato, sottoposto alla vigilanza della CONSOB e  interamente dedicato alla negoziazione in tempo reale di strumenti che replicano l’andamento di indici e di singole materie prime.

Gli strumenti quotati su ETFplus replicano gli indici di mercato e consentono agli investitori di avere una consapevolezza in merito al profilo rischio/rendimento del proprio investimento, del portafoglio titoli o asset class a cui sono esposti.
Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

Il progresso degli ultimi tempi ha portato il prezzo dell’ ORO sui massimi da inizio settembre e la settimana precedente si è chiusa con un +4% complessivo, sfiorando da inizio 2015 il +8% e +13% se convertito in Euro considerando la contemporanea svalutazione della moneta unica a sua volta scivolata sui minimi dell’anno.

Insomma l’investimento in oro si classifica come la migliore “asset class” da inizio 2015 e tale successo sarebbe riconducibile ad un desiderio di difesa degli investitori dalle turbolenze che stanno influenzando il quadro macro globale: caduta verticale dei prezzi del petrolio, la crisi politica in Grecia, iper-svalutazione del Rublo, il crollo dei rendimenti nella zona Euro in vista del il QE (appena deliberato), lo sganciamento del Franco svizzero dalla parità 1,20 contro Euro; il tutto in un contesto che vede la totale assenza di timori per l’esplosione inflattiva che aveva invece guidato gli acquisti speculativi del metallo giallo tra il 2005 ed il 2012.

Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

Dal 1° dicembre scorso Borsa Italiana ha iniziato ad accogliere le prime domande di ammissione al nuovo segmento di negoziazione “OICR Aperti” e – una volta concluse le procedure di autorizzazione – nei primi mesi 2015 assisteremo ai primi scambi in borsa di quote di Fondi Comuni d’Investimento.

Un passaggio questo che, seppur lentamente, dovrebbe consentire un ulteriore sviluppo al settore e la crescita delle opportunità di investimento per i risparmiatori, portando altresì maggior competizione tra case d’investimento, più trasparenza nella struttura dei costi e maggior facilità di comparazione dei prodotti.

Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

Created and Administrated by G. C.