Archivi per la categoria ‘Obbligazioni’

L’anno in corso si sta per chiudere con 370 obbligazioni subordinate di banche Italiane in circolazione per un importo complessivo di 60,5 miliardi di Euro, stime sostanzialmente in linea con l’ultima rilevazione Bankitalia e cioè 61 miliardi, risalente al 2013. A quel tempo la quota in mano al pubblico retail era pari a 35 miliardi, quindi oltre la metà.


SPONSOR

SPONSOR


Le nuove regole circa gli asset da ricomprendere nel patrimonio delle banche e quelle sul loro salvataggio, hanno apportato modifiche sostanziali. Qual è ora la situazione dei detentori dei bond subordinati ancora in circolazione? Secondo le elaborazioni di Consultique il 90% del totale è stato emesso dalle banche di maggiori dimensioni, un insieme che somiglia molto ai 15 istituti di credito oggetto degli stress test europei.

Leggi il resto di questo articolo »


SPONSOR

SPONSOR


Rating 3.00 out of 5

Ad oggi, secondo alcune fonti, il numero uno dell’Eurogruppo ha spiegato che i Ministri delle Finanze dell’Eurozona non hanno discusso della ristrutturazione del debito proposta dalla Grecia, perché vogliono che si trovi prima l’accordo sulle riforme come apripista all’erogazione della tranche di aiuti.

Sempre in questi giorni l’ESM (European Stability Mechanism) nel suo rapporto annuale ha evidenziato che il debito greco al 175% del PIL è alto ma sostenibile.

Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

Un deciso rialzo dei tassi e della curva degli stessi per scadenza sono il risultato delle copiose vendite sui bond europei, siano essi “core” (soprattutto il bund), sia dell’area mediterranea, cioè i cosiddetti “periferici”.

Esaminando la curva dei tassi tedesca, si osserva come lo spread tra la scadenza decennale e quella a due anni, si sia innalzato bruscamente nelle ultime 2 settimane( circa 90 punti base). Di conseguenza in pochi giorni i tassi dei bund a 10 anni sono passati da livello “zero” a quasi lo 0,70%. Pertanto la forbice tra rendimenti a breve ed a lunga si è pesantemente aperta per l’incremento della parte lunga della curva, come spesso accade in queste circostanze.

Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

La crisi finanziaria di Atene, ancora in attesa dell’OK all’esborso dei fondi da UE e FMI necessari per fronteggiare le imminenti scadenze, non ha alcuna ripercussione negativa sui bond della Zona Euro che festeggiano l’avvio del QE: l’azione iniziata il 9 dicembre scorso prosegue, provocando una vera rivoluzione sulla curva dei rendimenti dei titoli di stato italiani.

Il rendimento del BTP trentennale oggi è sceso per la prima volta nella storia sotto la soglia del 2%. Il rendimento del BTP a10 anni è sul nuovo minimo storico dell’1,10%. L’asta di metà marzo sui BOT ha visto il tasso del 12 mesi scendere allo 0,079%.

Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

Created and Administrated by G. C.