Archivi per la categoria ‘Mercato Italiano’

Un deciso rialzo dei tassi e della curva degli stessi per scadenza sono il risultato delle copiose vendite sui bond europei, siano essi “core” (soprattutto il bund), sia dell’area mediterranea, cioè i cosiddetti “periferici”.


SPONSOR

SPONSOR


Esaminando la curva dei tassi tedesca, si osserva come lo spread tra la scadenza decennale e quella a due anni, si sia innalzato bruscamente nelle ultime 2 settimane( circa 90 punti base). Di conseguenza in pochi giorni i tassi dei bund a 10 anni sono passati da livello “zero” a quasi lo 0,70%. Pertanto la forbice tra rendimenti a breve ed a lunga si è pesantemente aperta per l’incremento della parte lunga della curva, come spesso accade in queste circostanze.

Leggi il resto di questo articolo »


SPONSOR

SPONSOR


Rating 3.00 out of 5

La BCE ha dato il via al Quantitative Easing (QE) da poco più di un mese e il Presidente Draghi ha sottolineato, nel corso dell’ultima conferenza stampa, i primi effetti positivi della manovra.

Il piano di acquisto di titoli varato dall’Eurotower, il cosiddetto Extended Asset Purchase Programme (EAPP) prevede che da marzo 2015 fino almeno a settembre 2016 vengano acquistati ogni mese circa 60 miliardi di Euro di titoli emessi dai Governi dei paesi dell’area Euro, da agenzie e istituzioni internazionali o sovranazionali europee, oltre ai covered bond (che rientrano nel programma CBPP3) e agli ABS (che fanno parte del programma ABSPP). L’importo complessivo dell’EAPP è di 1.140 miliardi di Euro, nell’ambito dei quali gli acquisti di titoli di Stato e delle agenzie sono pari a 783 miliardi di Euro.

Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

Bassi tassi d’interesse, calo del prezzo del petrolio ed Euro debole che favorisce l’export e dà slancio all’economia, non possono che aumentare l’appetito per l’investimento in azioni.

La circostanza ovviamente interessa anche l’Italia, oggi uno dei best performer in Europa, dopo essere stata toccata più duramente rispetto agli altri dalla crisi 2007/2008 e che non ha conosciuto la stessa ripresa dal 2009 ad oggi.

Insomma ci sarebbero ampi spazi di recupero in un contesto che vede la presenza di condizioni praticamente “irripetibili”. Per il 2015 sono così attese 40 operazioni al netto dei delisting.

Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

La crisi finanziaria di Atene, ancora in attesa dell’OK all’esborso dei fondi da UE e FMI necessari per fronteggiare le imminenti scadenze, non ha alcuna ripercussione negativa sui bond della Zona Euro che festeggiano l’avvio del QE: l’azione iniziata il 9 dicembre scorso prosegue, provocando una vera rivoluzione sulla curva dei rendimenti dei titoli di stato italiani.

Il rendimento del BTP trentennale oggi è sceso per la prima volta nella storia sotto la soglia del 2%. Il rendimento del BTP a10 anni è sul nuovo minimo storico dell’1,10%. L’asta di metà marzo sui BOT ha visto il tasso del 12 mesi scendere allo 0,079%.

Leggi il resto di questo articolo »

Rating 3.00 out of 5

Created and Administrated by G. C.