Altro

Le scorte settimanali di greggio USA hanno segnato una contrazione più consistente del previsto (-2,7 milioni di barili contro stime di -1,7 milioni ).

Il petrolio tipologia Wti si è portato così non lontano dai massimi 2015 (62,58 USD), come noto l’Opec, associazione che raggruppa i più importanti produttori mondiali, ha deciso di mantenere inalterata l’attività produttiva influenzando negativamente la ripresa delle quotazioni dell’oro nero.


SPONSOR

SPONSOR


Nel corso del trimestre il petrolio Wti ha accumulato un guadagno del 28% dopo un -10% segnato nel primo quarter 2015, portando così il bilancio complessivo da inizio anno a +13% che fa da contraltare al – 46% del 2014.

Il rimbalzo dai minimi dell’anno, indicati in 42 USD, è stato quindi del 45%. Nuovi segnali direzionali sopra 62,5 USD potrebbero aprire lo spazio ad allunghi anche sino all’area 70/75, forte resistenza statica.

Fonte: Websim

(Franco C.)

[RIPRODUZIONE RISERVATA - ATTENERSI A NORME SU COPYRIGHT]

Rating 3.00 out of 5

Articoli correlati :

Lascia un Commento

Created and Administrated by G. C.