Altro

Dopo la pausa pasquale la Borsa di New York ha riaperto incurante della delusione per l’esiguo numero di nuovi occupati statunitensi, con un indice S&P 500 stabile sui 2000 punti e dollaro resistente alla soglia di 1,10 contro euro.

Anzi, dopo il buon andamento di marzo del settore servizi, che rappresenta gran parte del PIL americano, gli investitori sembrano aver interpretato il recente rallentamento conseguenza delle avverse condizioni climatiche e degli scioperi dei portuali.


SPONSOR

SPONSOR


Inoltre i verbali della Fed di mercoledì hanno allontanato le riserve sulla solidità della ripresa; il biglietto verde ha risposto apprezzandosi facendo leva anche sulle richieste di sussidi settimanali inferiori alle attese.

I rendimenti obbligazionari sono allo 0,20% su anno ed i derivati sul costo del denaro scontano un possibile ritocco all’insù dei saggi a partire dal prossimo ottobre.

Le stime sui profitti aziendali dello S&P500 per il primo quarter non appaiono rosee: energia, materie prime e consumi di beni durevoli in calo si traducono in un decremento degli utili a fronte dell’aumento previsto in ottobre.

Fonte: Il Sole 24 ore

(Franco C.)

[RIPRODUZIONE RISERVATA - ATTENERSI A NORME SU COPYRIGHT]

Rating 3.00 out of 5

Articoli correlati :

Lascia un Commento

Created and Administrated by G. C.