Altro

Terminata oggi la due giorni del FOMC (il comitato per la politica monetaria), la FED dà il via all’atteso ridimensionamento degli stimoli finanziari al mercato riducendo di 10 miliardi di dollari gli acquisti mensili di asset portandoli quindi a partire dal prossimo gennaio da 85 a 75 miliardi.


SPONSOR

SPONSOR


Il comunicato mette in evidenza che tale programma non è prestabilito e sarà influenzato dai dati che via via emergeranno circa l’occupazione e l’inflazione, facendo intendere che se la macro-situazione dovesse deteriorarsi, il FOMC sarà pronto a fermare la riduzione degli stimoli.

Viene ribadito che i tassi d’interesse rimarranno eccezionalmente bassi sino a che il tasso di disoccupazione non scenderà sotto il livello del 6,50%. Quanto emerso sembra piacere ai mercati viste le chiusure a Wall Street i cui indici hanno fatto record ( il Dow Jones al 16168 punti, top di tutti i tempi ed il Nasdaq con un rialzo dell’1,15% a 4070 punti).

[RIPRODUZIONE RISERVATA - ATTENERSI A NORME SU COPYRIGHT]

Rating 3.00 out of 5

Articoli correlati :

Un Commento a “FEDERAL RESERVE: VIA AL TAPERING IN USA!”

Lascia un Commento

Created and Administrated by G. C.