Altro

Negli ultimi giorni la crisi di Cipro ha creato sconquassi sui mercati finanziari mondiali e questo ha portato ad un momentaneo rialzo delle quotazioni del bene rifugio per eccellenza – cioè l’oro – e di altri metalli preziosi, anche se le stime per i mesi a venire sono comunque al ribasso. Di seguito proponiamo l’analisi a breve-medio termine da parte degli analisti di Barclays:

- ORO. Sul metallo giallo, gli specialisti dell’investment bank hanno rivisto le stime al ribasso da 1.778 dollari/oncia a 1.646 dollari/oncia nel 2013, poiché gli elementi che in passato hanno trainato al rialzo le quotazioni sono ancora presenti (acquisti da parte delle banche centrali, bassi tassi di interesse e rischi di inflazione a medio termine) ma hanno perso di incisività. Il prezzo medio nel prossimo trimestre (dopo il primo a quota 1.630) è previsto 1.615 dollari/oncia, per salire nel terzo (1.690 dollari) e ripiegare a 1.650 dollari nel quarto. Il trend in discesa è confermato anche in uno scenario di lungo termine, visto che la quotazione 2015 è 1.550 dollari/oncia.

- ARGENTO. Meno nobile dell’oro, anche l’argento perderà slancio chiudendo il 2013 con un prezzo medio di 30,3 dollari/oncia (da 31,1 dollari nel 2012). La quotazione del prossimo trimestre (dopo il primo a 30,3 dollari) è prevista pressochè stazionaria a 30,5 dollari/oncia, per salire nel terzo (31 dollari) e ripiegare nel quarto (29,5 dollari). Negativo il trend a lungo termine, con il prezzo 2015 stimato 21 dollari/oncia.

- PLATINO. Il platino troverà diversi elementi di sostegno nei prossimi mesi (tensioni in Sud Africa legate alla rinegoziazioni biennali dei salari, ingenti posizioni speculative, incremento della domanda a scopo industriale) che spingeranno il prezzo al livello di 1.690 dollari/oncia (da 1.547 dollari nel 2012). Da 1.640 dollari/oncia del primo trimestre il prezzo salirà a 1.660 dollari nel secondo, per arrivare a 1.710 nel terzo e concludere l’anno a quota 1.750. In netto rialzo anche lo scenario 2015, con il platino che toccherà 1.875 dollari/oncia.


SPONSOR

SPONSOR


- PALLADIO. Il prezzo del palladio risente favorevolmente dell’aumento delle importazioni cinesi, a fronte del deficit di offerta per il secondo anno consecutivo. Il prezzo medio quest’anno è previsto 736 dollari/oncia (da 641 nel 2012), per arrivare a toccare 900 dollari nel 2015. Guardando all’andamento del 2013, il prezzo medio nel prossimo trimestre (dopo il primo a quota 690) è previsto a 725 dollari/oncia, per salire sia nel terzo (750 dollari) che nel quarto (780 dollari/oncia).

- NICKEL. Su questo metallo l’opinione degli analisti è negativa nel breve termine, perché la Cina dispone di scorte molto elevate, ma ottimista nel lungo periodo. Il prezzo medio quest’anno è previsto 17.750 dollari/tonnellata (da 17.520 nel 2012), per arrivare a toccare 25.000 dollari nel 2015. Per quanto riguarda il 2013 il prezzo medio nel prossimo trimestre (dopo il primo a quota 17.250 dollari) è previsto 18.000 dollari/tonnellata, per ripiegare nel terzo (17.500 dollari) e recuperare nel quarto (18.250 dollari/tonnellata).

- ALLUMINIO. I recenti tagli nell’offerta sul mercato dell’alluminio hanno costretto gli esperti a rivedere al ribasso la stima sul surplus 2013, con un impatto positivo nel breve termine sul prezzo che comunque chiuderà l’anno su livelli leggermente più bassi di quelli del 2012 (1.988 dollari/tonnellata contro 2.017 dollari), per toccare quota 2.700 dollari nel 2015. Guardando all’andamento del 2013 il prezzo medio nel prossimo trimestre (dopo il primo a quota 1.900) è previsto 1.950 dollari/tonnellata, per salire sia nel terzo (2.000 dollari) che nel quarto (2.100 dollari/oncia).

- RAME. Gli specialisti di Barclays temono un surplus di offerta che finirebbe per incidere sul prezzo, a fronte di una domanda che finora non ha dato segnali di netto miglioramento. Dopo un leggero incremento nel secondo trimestre (8.100 dollari per tonnellata) il prezzo è atteso in flessione nel terzo (8.000 dollari) e soprattutto nell’ultimo (7.650 dollari). Nel complesso la quotazione del metallo rosso è stimato 7.925 dollari nel 2013, per salire fino a 9.500 dollari nel 2015.

[RIPRODUZIONE RISERVATA - ATTENERSI A NORME SU COPYRIGHT]

Rating 3.00 out of 5

Articoli correlati :

Lascia un Commento

Created and Administrated by G. C.