Altro

Il quadro tecnico rimane contrastato. Secondo alcune analisi un primo segnale di forza per il WTI ( rappresentativo del greggio estratto negli USA) dovrebbe arrivare sopra 89,20 ma solo con il breakout di quota 90,40 potrebbe innescare rialzo di una certa consistenza con primo target a 92,30/92,50 ed un secondo target a 95,50.


SPONSOR

SPONSOR


Pericolosa la rottura di 86,30 che potrebbe riportare i livelli di prezzo in area 85,50/85,40 prima e verso il solido sostegno tra 84,50 e 84,00 in un secondo momento.

In ottica di più lungo periodo si rileva che il future sul WTI americano con scadenza 12/2013 vede quota 93,00 per poi ricominciare a flettere leggermente per riportarsi verso 90,00 per inizio 2015.

Osservando invece la curva dei futures sul Brent (petrolio dei mari del Nord) troviamo una costante flessione: 110 dollari per marzo 2013, 108 per luglio 2013 e 105 tra un anno.

(Franco C.)

[RIPRODUZIONE RISERVATA - ATTENERSI A NORME SU COPYRIGHT]

Rating 3.00 out of 5

Articoli correlati :

Lascia un Commento

Created and Administrated by G. C.